Prendersi cura del materasso: le mosse fondamentali

La manutenzione e la cura del materasso è una cosa importantissima se si vuole salvaguardare il tessuto, la resistenza e la morbidezza dello stesso. Solo con una corretta manutenzione, infatti, il nostro materasso potrà durare più a lungo e garantire sonni sereni e riposanti. In questa guida vedremo qualsiasi sono gli accorgimenti più utili da tenere bene a mente per conservare e mantenere al massimo l’efficienza del materasso e quali sono i metodi migliori per assicurare una pulizia profonda e impeccabile.

Alcuni accorgimenti da seguire per prendersi cura del materasso

Sono davvero numerosi gli espedienti e gli stratagemmi che permettono di allungare la durata e l’efficacia del materasso qualunque sia la tipologia che avete in casa, da quello in lattice a quello tradizionale a molle. Una dei più grandi nemici del nostro materasso è l’umidità che si insinua all’interno delle sue fibre e ne danneggia i tessuti. Il grado di umidità che il nostro materasso assorbe dipende dalle ore di effettivo utilizzo e dalla quantità di sudore che si produce quando viene utilizzato. Per ovviare a questo problema si possono mettere in pratica quattro piccoli trucchetti che progressivamente daranno un nuovo aspetto al vostro vecchio materasso:

  • innanzitutto è bene sempre ricordarsi di capovolgere il materasso nel giusto lato per ogni stagione, utilizzare infatti il lato invernale del materasso durante la stagione estiva o primaverile potrebbe portare a un eccesso di sudorazione e far aumentare di conseguenza il tasso di umidità;
  • regolatevi bene anche con il tipo di lenzuola, coperte e piumoni che utilizzate durante la notte, spesso ci copriamo più del dovuto per poi svegliarci il giorno dopo in un bagno di sudore;
  • fate arieggiare bene il materasso ogni mattina, basterà semplicemente togliere le lenzuola e le coperte non appena alzati, lasciando aperta la finestra per circa 15 minuti. Giusto il tempo di fare colazione e poi si potrà provvedere a rifare il letto. In questo frangente di tempo l’umidità rimasta intrappolata nel nostro materasso durante la notte verrà asciugata.
  • per evitare poi che il materasso prenda una brutta piega, si raccomanda anche di girarlo testa-piedi una volta ogni tre mesi.

Come effettuare una corretta pulizia del materasso

Naturalmente per una corretta manutenzione e cura del materasso bisognerà anche provvedere periodicamente alla sua pulizia, ma qual è il giusto metodo da adottare? Le tecniche di pulizia sono molte e possono essere effettuate sia a secco sia con acqua. In particolare:

  • per la pulizia a secco si può cospargere sul materasso del bicarbonato e lasciarlo agire per circa due ore sulla superficie, per poi aspirare i residui con un aspirapolvere dal bocchetto adatto a tessuti. Al posto del bicarbonato è possibile impiegare anche un prodotto specifico di pulizia che si può trovare in commercio sia online sia su store fisici. Generalmente la pulizia a secco del materasso deve essere eseguita una volta ogni tre mesi circa;
  • ogni 6 mesi circa è, invece, consigliato lavare il materasso in modo da eliminare eventuali macchie. Per questo tipo di pulizia si può miscelare a un litro di acqua due cucchiai di bicarbonato e poi con essa tamponare la superficie del materasso con una spugna.

Seguendo questi pochi ma importanti accorgimenti sicuramente riuscirete a garantire una vita lunga al vostro materasso che sarà efficiente e impeccabile anche dopo diversi anni di utilizzo.

Post correlati

Lascia il tuo commento I campi segnati con * sono obbligatori.