Dormire bene d’estate: i nostri consigli

L’ondata di caldo torrido che ogni estate investe la nostra penisola, influisce negativamente sulla qualità del sonno. Difficoltà di addormentamento, risvegli frequenti e sensazione di non avere riposato bene, accompagnano moltissimi italiani durante i mesi più caldi. Eppure, pochi sanno che seguendo dei semplici suggerimenti è possibile dormire bene anche quando il caldo non dà tregua.

L’arrivo della bella stagione porta con sé una ventata di allegria e spensieratezza, ma fa anche rima con insonnia. Quando il termometro si impenna, infatti, godere di un buon sonno ristoratore diventa una vera e propria mission impossible. Con l’innalzarsi delle temperature prendere sonno si trasforma in un calvario per milioni gli italiani, che ogni notte trascorrono ore a rigirarsi nel letto nel tentativo di addormentarsi; cosa che di solito avviene solo nelle prime ore del mattino, quando ormai manca poco al suono della sveglia.
Ma specie per chi al risveglio ha di fronte una intensa giornata di lavoro, non bisogna arrendersi a passare la notte in bianco.

Insonnia estiva: ecco le cause che ci impediscono di dormire bene

In estate l’aumento delle temperature e l’allungarsi delle giornate modificano il ritmo sonno-veglia (c.d. ritmo circadiano). Per ritmo circadiano si intende quell’orologio interno presente in ognuno di noi che regola le attività della giornata in base al naturale alternarsi del giorno e della notte. Il meccanismo circadiano è influenzato dalla melatonina, che è un ormone prodotto da una ghiandola del nostro cervello – ghiandola pineale- per stabilire un sano equilibrio tra il sonno e la veglia. La concentrazione di melatonina aumenta nella notte proprio per conciliare il sonno. Ma in estate con l’aumento delle ore di luce può succedere che all’approssimarsi dell’orario in cui siamo soliti andare a dormire, il nostro corpo non abbia prodotto quantità sufficienti di melatonina.
Inoltre, la temperatura corporea, che tende a scendere quando si avvicina il sonno, diminuisce con maggiore difficoltà se c’è caldo.
Tutti questi fattori, tipici della bella stagione, non fanno che tenerci lontani da Morfeo..

Consigli per dormire bene d’estate

Semplici regole per agevolare il sonno durante i mesi estivi:

  • Spegnete tv, cellulari e tablet almeno mezz’ora prima di andare a letto. Difatti, è dimostrato che la luce proveniente dal display di uno smartphone o dallo schermo di tv o computer ha sul nostro cervello lo stesso effetto della luce solare, ossia quello di inibire la produzione di melatonina;
  • Attenzione a quello che mangiate. Un corretto stile alimentare favorisce il riposo notturno. Sono quindi da evitare pasti abbondanti e troppo impegnativi per la digestione, soprattutto la sera. Altro nemico del sonno sono le bevande alcoliche e quelle contenenti caffeina, in quanto alterano sensibilmente la qualità del riposo. Meglio invece, bere un bicchiere d’acqua prima di coricarsi;
  • Doccia tiepida prima di dormire. Si tratta di una sana abitudine estiva, in quanto libera la pelle dal sudore e abbassa la temperatura corporea, così da facilitare la produzione di melatonina;
  • Scegliere il giusto materasso. Altro alleato fondamentale del buon riposo notturno è il materasso. I nostri materassi, realizzati proprio per fronteggiare i climi più caldi, assicurano un riposo rigenerante anche nelle torride notti estive.

Post correlati

Lascia il tuo commento I campi segnati con * sono obbligatori.