La giusta posizione del letto per riposare bene

La posizione del letto per dormire bene va valutata con molta attenzione, ed esistono molte teorie al riguardo. Queste si concentrano sul posizionamento a nord o nord-est che dovrebbe avere il letto e, più in generale, la stanza. Il Feng Shui, antichissima disciplina di origini cinesi e tibetane, che ricerca il benessere e l’energia positiva dell’uomo in relazione alla posizione delle abitazioni e degli arredi all’interno di esse, ne indica teorie e metodi.

Un approccio pratico per arredare la camera da letto

Quando ci si appresta ad arredare la camera da letto è importante affidarsi alle regole del Feng Shui, per ottenere uno spazio di riposo quanto più possibile armonico; occorre, tuttavia, avere un approccio anche molto pratico nella scelta del posizionamento del letto nella stanza, in primo luogo con particolare riferimento alle dimensioni – che, talvolta, impongono di posizionare il letto in modo quasi obbligato – ed in seconda battuta all’ubicazione di porte e finestre.

Di fondamentale importanza, infine, è l’orientamento del letto rispetto alla camera, ed il posizionamento della testiera per dormire bene.

La porta di accesso alla camera da letto

Secondo le regole del Feng Shui, il letto dovrebbe essere non troppo prossimo alla porta di ingresso; per giungere ad esso, l’ideale sarebbe di fare un percorso che includa almeno due angoli retti (se fossero tre sarebbe il massimo…). Questa indicazione può sembrare bizzarra, ma se ci si sofferma a riflettere, ha senso, se si pensa che il letto è il luogo della casa in cui ci si deve sentire più al sicuro, in cui ci si abbandona. Il fatto di dormire troppo vicino alla porta di ingresso, pertanto, potrebbe generare ansia o energie non proprio positive.

Chiaramente, bisogna sempre fare i conti con le dimensioni della stanza e, perché no, con il posizionamento dei frutti elettrici, che non è sempre così immediato spostare. Se, infatti, si può optare per il posizionamento ottimale del letto, sulla carta, ma tutti i punti elettrici sono dalla parte opposta, c’è poco da star sereni…

La posizione del letto è spesso una questione soggettiva
Sicuramente il Feng Shui viene in aiuto dal punto di vista concettuale, per quanto riguarda il posizionamento del letto in camera, in modo tale che si possa dormire bene. Abbiamo visto anche, tuttavia, che ci possono essere elementi oggettivi che impediscono il posizionamento del letto a nord o ad est, come prescritto dalla disciplina orientale sopra richiamata.

Un fattore che bisognerebbe tenere in considerazione è che il letto dovrebbe essere posizionato in un punto in cui ci si sente al sicuro, protetti, e che questo dovrebbe essere circondato da ordine ed oggetti che ci appartengono e che ci donano serenità.

Per quanto riguarda la testiera del letto, questo è l’elemento soggettivo per eccellenza, in quanto per alcuni di noi la testata del letto significa protezione, appoggio; un elemento, insomma, che consente di recuperare il contatto con le proprie forze e le proprie radici. Per altri, invece, questo elemento non solo non è necessario, ma costituisce addirittura un elemento di disturbo da evitare nella scelta del modello di struttura del letto.

Post correlati

Lascia il tuo commento I campi segnati con * sono obbligatori.