Letto di coppia: meglio un materasso matrimoniale o due singoli?

Quando si avvia una convivenza sotto lo stesso tetto, si decidono molte cose insieme: si sceglie lo stile dell’arredamento, il colore delle pareti e si accolgono i desideri del partner riguardo le abitudini.
La scelta del letto di coppia e del materasso è una di quelle decisioni che non può essere lasciata al caso, perchè responsabile del benessere generale di ogni persona. Tra le valutazioni più importanti da fare c’è senza dubbio la scelta materasso sul quale dormire e il suo formato. In molti, per il proprio letto di coppia scelgono di affiancare due singoli, altri un unico materasso matrimoniale. Entrambe le decisioni comportano dei pro e dei contro. Oggi li scopriremo insieme.

Materasso matrimoniale: pro e contro

Nella scelta del materasso è opportuno conoscere bene non solo le proprie abitudini ma anche quelle dell’altra persona con cui si dovrà condividere il riposo. Il principale vantaggio di un materasso matrimoniale è sicuramente una maggiore intimità e condivisione con il proprio partner. Questo perchè la mancanza del fine bordo di un materasso singolo, rende maggiormente confortevole ogni zona del letto, centro compreso.

Se le abitudini di riposo coincidono perfettamente, dunque, il materasso matrimoniale non può che essere la scelta più azzeccata. Ci sono, però delle situazioni particolari che meritano un’attenta valutazione.
Dormendo sopra un materasso matrimoniale, ad esempio, se il proprio partner tende a muoversi durante la notte, anche dall’altra piazza del letto si percepiranno le vibrazioni. Ciò porta inevitabilmente a disturbare il proprio partner. Tale problematica si può risolvere orientando l’acquisto verso un materasso in memory o in lattice. Questi materiali infatti, garantiscono un buon isolamento dei movimenti che non verranno “propagati” nell’altra piazza.

Uno degli svantaggi che spesso vengono evidenziati nella scelta di un unico materasso a due piazze è la difficoltà di girarlo o spostarlo durante le operazioni di pulizia o trasloco. Il peso è, infatti, esattamente il doppio di quello singolo. Due materassi singoli sono molto più semplici e meno pesanti da girare. E’ importante spiegare tuttavia che le cose sono cambiate rispetto a quale anno fa e i modelli oggi in commercio sono senza dubbio meno pesanti rispetto a quelli che erano disponibili decenni fa. Oggi, inoltre, non è più necessario girare il materasso matrimoniale per cambiare il lato estivo con quello invernale. I materiali con cui è realizzato sono adatti a ogni temperatura e clima.

Materassi singoli: pro e contro

La scelta di affiancare due materassi singoli per ottenerne uno matrimoniale nasce in molti casi da esigenze specifiche, necessità di salute o situazioni particolari. Molto spesso la scelta di un materasso singolo è dovuta dalla diversa corporatura e differente sensibilità dei due partners.
Nel caso in cui, per esempio, un partner preferisce dormire su un materasso morbido e l’altro invece ha necessità di riposare sul materasso rigido o ortopedico. In presenza di tali necessità, la scelta obbligata sarà verso due materassi singoli di diversa tipologia. Per non compromettere il comfort del letto di coppia, in questo frangente, sarà necessario assicurarsi che lo spessore dei due materassi sia perfettamente uguale per garantire il piano del letto omogeneo, anche se diviso. Un altro accorgimento per rendere allo stesso piano i due materassi singoli, può essere quello di usare un’unica rete, a due piazze, un copri materasso e un lenzuolo di sotto matrimoniale con buoni elastici per tenerli uniti maggiormente e saldamente.
La scelta del materasso singolo può anche essere una scelta obbligata, soprattutto se uno dei due partner ha necessità di averne una motorizzata, anche per motivi di salute: in un simile caso si possono abbinare due materassi singole e due reti singole nel letto di coppia, con requisiti e proprietà diverse.

Post correlati

Lascia il tuo commento I campi segnati con * sono obbligatori.