Manutenzione del materasso in memory

La scelta del materasso è molto importante, bisogna acquistarne uno comodo ma che sia facile da pulire al fine di renderne semplice la manutenzione.

Uno tra i materassi più utilizzati è il Memory che si adatta facilmente alle forme del corpo garantendo un buon riposo; proprio per questo è opportuno offrire dei consigli inerenti la corretta manutenzione del materasso memory al fine di garantirne qualità e durata.

La pulizia base del materasso

Per mantenere pulito ed igienizzato il materasso bisogna seguire alcuni semplici passaggi:

  • aprire le finestre della camera da letto circa un’ora prima di rifare il letto;
  • permettere il ricambio d’aria;
  • rimuovere periodicamente il rivestimento che copre la superficie del materasso; qualora lo stesso non sia dotato di una copertura removibile è opportuno utilizzare un copri materasso.

Queste tre azioni sono essenziali per combattere la formazione di muffa nel materasso e per evitare la formazione di acari della polvere. Per garantire una maggiore pulizia del materasso è opportuno:

  • evitare l’utilizzo dei letti contenitore che favoriscono la formazione di umidità;
  • poggiare il materasso su una rete che abbia delle doghe grandi quanto il materasso stesso, per favorirne l’areazione.

Pulizia specifica del materasso

Il trattamento quotidiano da solo non basta per la corretta conservazione del materasso, è consigliato, quindi, eseguire un trattamento periodico, specifico ed accurato.

Si possono utilizzare diversi prodotti per la pulizia del proprio materasso in memory tra cui:
• l’aspirapolvere, per la pulizia superficiale, ottima per eliminare gli acari della polvere;
• un detergente a base di lavanda, o un detersivo da bucato, ed acqua per eliminare gli odori. Bisogna utilizzare, in questo caso, un panno poco umido per evitare la penetrazione dell’acqua nel materasso;
• strumenti che rilasciano vapore in caso di particolare necessità;
• il bicarbonato, da cospargere sulla superficie con un panno umido per poi utilizzare l’aspirapolvere per eliminare tutti i residui.
Dobbiamo precisare, però, che non tutti i prodotti sono utilizzabili per effettuare una corretta pulizia e, nel frattempo, garantire che il prodotto venga preservato; proprio per questo è consigliabile non utilizzare detergenti aggressivi come la candeggina.

La rotazione periodica

Per garantire un uso totale ed omogeneo del materasso è opportuno, almeno due volte l’anno, ruotarlo.
I nuovi materassi sono dotati di un lato estivo ed uno invernale, per cui la rotazione potrà seguire il cambio di stagione.
Oltre la rotazione del materasso è opportuno procedere anche al:

  • lavaggio del rivestimento tessile che lo ricopre seguendo le istruzioni della casa produttrice;
  • ruotare in materasso, invertendo il senso testa- piedi, per far si che tutta la superficie abbia un utilizzo omogeneo;
  • tenere totalmente libero il materasso da ogni lenzuolo per almeno mezz’ora.

Questi sono i consigli essenziali per garantire una corretta manutenzione e semplice pulizia del materasso, non resta quindi che augurarvi dolci sogni.

Post correlati

Lascia il tuo commento I campi segnati con * sono obbligatori.