Una camera da letto a prova di allergie: ecco come ottenerla

Una delle caratteristiche di una vita sana è sicuramente riuscire a dormire bene. Molti i fattori che influenzano la qualità del nostro sonno, ma sicuramente una delle più importanti è la salubrità dell’ambiente in cui dormiamo e viviamo. Questo fattore incide in maniera ancora più importante nelle persone che soffrono di allergie. Nello specifico, la scelta di un buon materasso e dei complementi quali lenzuola, cuscini e quant’altro siamo soliti usare, fanno davvero la differenza. Quando si parla di salubrità dell’ambiente in cui dormiamo, si intende una camera da letto dove sia possibile garantire una buona circolazione dell’aria e una pulizia quotidiana, sia della stanza, sia di tutti i componenti d’arredo.

Quando un materiale è salubre?

Parlare di qualità dei materiali dal punto di vista della salubrità, significa che la sua composizione chimico-fisica non favorisca la formazione di polvere, che permetta una buona circolazione dell’aria e sopratutto non favorisca la nascita e lo sviluppi di colonie di acari. Queste tre caratteristiche rappresentano la base tecnica sulla quale fare affidamento sulla scelta di un complemento di arredo destinato alla nostra casa e in particolar modo destinato alla nostra camera da letto. È quindi evidente che tra tutti gli arredi funzionali, la qualità dei materiali dei quali è composto il materasso con tutti gli annessi e connessi, è il più importante.

Quando un materasso può essere considerato salubre?

Un materasso può essere considerato salubre quando i materiali di cui è composto e nel suo insieme hanno le caratteristiche sopra elencate: non favorire l’accumulo di polvere, garantire una buona circolazione dell’aria, non favorire la formazione di colonie di acari.

Tra queste tre caratteristiche a sua volta la più importante è sicuramente quella di non favorire la formazione di colonie di acari, anche perché di fatto, questa sola comprende le altre due. Gli acari sono ovunque intorno a noi, è un fatto naturale. Si nutrono di pelle morta, cellule di capelli e altre particelle che rilasciamo a ciclo continuo dal nostro corpo. Il problema di vivere, e quindi dormire, in un ambiente non salubre è che li acari prosperano proprio in un microclima fatto di umidità e polvere. Ecco perché una buona circolazione dell’aria in un ambiente pulito combatte lo prosperare degli acari. Quando il numero degli acari si moltiplica a dismisura per le ragioni che abbiamo detto, incominciano a essere dannose per nostra salute, scatenando irritazioni e allergie che incidono sulla qualità del nostro sonno. Vediamo quindi le caratteristi che un materasso antiallergico dovrebbe avere.

Caratteristiche di un buon materasso antiallergico e tipologie

Come abbiamo detto la qualità di una materasso e dei suoi complementi dipende dal materiale di cui sono fatti e dalla struttura della quale sono composti.

I materassi in Silver Fresh sono sono progettati per essere antiallergici e antiacaro. Si tratta si una nuova tecnologia che combina il cotone naturale al 100% alla presenza di fili d’argento nella trama del tessuto che rendono il materasso antimicrobico, in quanto gli ioni reagiscono e si legano con gli enzimi della cellula del microbo inibendo l’attività degli enzimi. Questi materiali sono repellenti per gli acari e quindi impediscono la formazione di colonie di questi animali tanto problematici per chi soffre di allergie.

Una notevole evoluzione per quanta riguarda i materassi antiallergici e antiacaro presente in tutti i materassi Sommeil  è rappresentata dalla fascia laterale trispace chefavorisce il costante ricambio dell’aria prevenendo la formazione di sacche d’umidità, terreno ideale per la proliferazione di acari e batteri.

Post correlati

Lascia il tuo commento I campi segnati con * sono obbligatori.